Associazione

L’operato dell’Associazione muove dalla riflessione e testimonianza di alcuni valori fondamentali dell’uomo: il pensare e l’agire disinteressato, il rigore, l’altruismo, la disponibilità all’ascolto e alla condivisione, la difesa dei diritti primari e della libertà dell’individuo. Sugli orientamenti di questo progetto etico è cresciuta Vidas, realtà non profit che assiste pazienti terminali mediante un approccio globale alla persona e al suo nucleo familiare, impegnandosi altresì a diffondere la cultura dei diritti dei malati, della solidarietà e dell’assistenza fino alla fine della vita.

Consulta il Codice Etico Comportamentale

Consulta il nostro Statuto

I nostri principi

Le decisioni di tipo assistenziale, gestionale e organizzativo dell’Associazione vengono ispirate da una serie di principi che ne guidano l’operato fin dalla fondazione. Su tutti, la gratuità dell’assistenza al malato che garantisce il diritto alle cure per tutti. Scopri gli altri di seguito.

Eguaglianza

L’erogazione dei diversi servizi Vidas è uguale per tutti, senza alcuna distinzione di sesso, razza, lingua, censo, religione, opinioni politiche, provenienza geografica.

Imparzialità

Gli operatori Vidas hanno l’obbligo di ispirare i propri comportamenti nei confronti degli assistiti a criteri di competenza, disponibilità, equità e giustizia.

Continuità

L’erogazione dell’assistenza deve essere continua, regolare e senza interruzioni, salvo i casi in cui vi sia un’obiettiva giustificazione.

Diritto di scelta

Nell’ambito delle possibilità offerte dall’attuale normativa, è salvaguardata la libertà di scelta del cittadino.

Riservatezza

I dipendenti non devono sollecitare e/o ottenere informazioni riservate che compromettano integrità o reputazione di terzi. È garantito il rispetto delle norme di sicurezza e tutela dei dati personali e sensibili.

Sicurezza

Ogni intervento viene compiuto secondo i criteri di sicurezza necessari per la tutela del paziente e dell’operatore.

Efficienza efficacia appropriatezza

Tutti i servizi Vidas vengono erogati in modo da garantirne efficienza, efficacia e appropriatezza.

Partecipazione

La partecipazione degli utenti è garantita da una puntuale e corretta informazione e dall’acquisizione delle segnalazioni, oltre che dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Attraverso il suo operato l'Associazione si propone di:

  • erogare assistenza completa e gratuita ai malati terminali e ai loro familiari attraverso proprie équipe sociosanitarie multidisciplinari e col supporto dei volontari;
  • contribuire allo sviluppo di un modello di assistenza sociosanitaria integrata;
  • mettere a disposizione, in altre realtà italiane e straniere, il proprio modello di assistenza;
  • offrire programmi formativi a operatori sociosanitari e a volontari sull’assistenza ai malati terminali, attraverso il supporto della Fondazione;
  • aprire, stimolare e promuovere il dibattito culturale sui temi del dolore, della morte, della solidarietà e sui grandi temi esistenziali, anche grazie agli incontri culturali organizzati dalla Fondazione Vidas.

Organi statuari

Consiglio direttivo

Presidente: Ferruccio de Bortoli

Vice Presidenti: Luigi Ghisleri, Carolina Guastoni

Consiglieri: Alessandra Abbado, Flavio Biondi, Pietro De Carolis, Caterina Giavotto,

Andrea Kerbaker, Paolo Mapelli, Mario Usellini.

Comitato Scientifico

Claudio Andreoli Oncologo – Direttore Scuola Italiana di Senologia
Paulo Barone Filosofo e Psicanalista
Patrizia Borsellino Bioeticista – Docente di Filosofia del diritto
Giorgio Cosmacini Medico – Storico della Sanità
Ferruccio de Bortoli Presidente Vidas
Luigi Ghisleri Vice Presidente Vidas
Carolina Guastoni Vice Presidente Vidas
Veronica Notarbartolo Presidente Fondazione Marzotto
Fulvio Papi Filosofo – Scrittore
Alberto Ricciuti Medico – Presidente Attivecomeprima Onlus
Silvia Vegetti Finzi Psicologa Clinica – Scrittrice

Vengono invitati a presenziare ai lavori del Comitato Scientifico il Direttore Sociosanitario e il Direttore Scientifico, nonché altri operatori sociosanitari Vidas, a seconda dei temi trattati.

Collegio dei probiviri

Presidente: da nominare
Probiviri: Silvana Brera, Luisa Conter, Francesco Guasti

Collegio dei revisori legali

Presidente: Gianandrea Toffoloni
Membri: Alessandro Dragonetti, Bianca Vitali