Ti serve assistenza sanitaria?

Cos’è il Day Hospice pediatrico di VIDAS

Il Day Hospice pediatrico di VIDAS è un servizio di assistenza pensato per accogliere bambini e adolescenti con malattie inguaribili in giornata. Si tratta di uno spazio a misura di famiglia, in cui i pazienti (e i loro genitori) ricevono l’assistenza in cure palliative di cui hanno bisogno: dalla visita medica ai trattamenti farmacologici, dai servizi di sollievo e abilitazione dei genitori alla valutazione e rivalutazione clinica. Il principale obiettivo del servizio di Day Hospice, però, è quello di regalare all’intera rete dei piccoli pazienti dei momenti di svago, attraverso le attività educative e riabilitative, pensate anche per ritrovare un rapporto con fratelli e sorelle.

Cosa sono le cure palliativeCosa sono le cure palliative

Day Hospice pediatrico: a chi è rivolto

Il Day Hospice pediatrico è il terzo percorso di assistenza in cure palliative attivato da VIDAS per l’assistenza a bambini e adolescenti affetti da malattie inguaribili, accanto all’assistenza a domicilio e alla degenza in Casa Sollievo Bimbi.

Nel Day Hospice di Casa Sollievo Bimbi, bambini e ragazzi gravemente malati hanno accesso alle attività riabilitative ed educative, uscendo dall’isolamento delle mura domestiche o dell’ospedale, e ritrovando anche un rapporto con fratelli e sorelle, che si trovano spesso nella condizione di arrivare per “secondi” nell’attenzione dei genitori. In questo ambiente troveranno tanti spazi differenti, come la cucina, il teatrino, l’area giochi e l’angolo con i divani, per ricevere una modalità assistenziale più leggera di una degenza.

In questo modo, inoltre, i genitori possono prendersi una pausa, trovare sollievo e sciogliere la tensione che vivono quotidianamente nella necessità di dover essere sempre reattivi.

Orari e servizi offerti

Il servizio di Day Hospice pediatrico di VIDAS è attivo due mattine a settimana. Nell’offerta sono compresi diversi servizi. Tra questi:

  • attività clinico-terapeutiche;
  • fisioterapia;
  • supporto psicologico al piccolo paziente e/o ai familiari;
  • consulenza sociale;
  • cartella clinica informatizzata wHospital per il monitoraggio del paziente;
  • attività diversionali tra cui laboratori di cucina, radio, teatro d’improvvisazione e musicale, arte, circo e cinema, in alcune occasioni in collaborazione con Dynamo Camp;
  • servizio di trasporto con mezzi attrezzati al trasporto disabili.

L’équipe in day hospice

L’assistenza in cure palliative pediatriche offerta ai pazienti in Day Hospice è garantita dal lavoro delle équipe multidisciplinari di VIDAS, che rispondono a qualsiasi tipologia di bisogno del paziente e dei suoi familiari. Al team di operatori VIDAS, in alcune occasioni si affiancano i partner di Dynamo Camp, con cui abbiamo messo a punto un progetto di Terapia Ricreativa ampio e articolato.

Scopri le équipe VIDASScopri le équipe VIDAS

“Per i piccoli pazienti il contesto, essendo differente dallo spazio abituale e noto della casa, contribuisce all’attivazione di risorse inedite – escono dalla loro zona di comfort e vengono ‘costretti’ al riadattamento. Essere senza i loro genitori rappresenta la conquista di uno spazio di autonomia funzionale. Esattamente come accade, in un bambino sano, quando si inizia l’asilo o la scuola”

Marta Scrignaro
Educatrice

“La riabilitazione ha una qualità diversa in un contesto attrezzato e con il lavoro a tu per tu. I genitori possono prendersi una pausa, sciogliere la tensione che vivono nella necessità di dover essere sempre reattivi, recuperare uno spazio di autonomia, da soli e in coppia”

Lucia Moneta
Fisioterapista

“Abbiamo concepito uno spazio multidimensionale pensato per tutta la famiglia, includendo anche i nonni e, perché no?, zii e baby sitter, quando svolgono un ruolo attivo di caregiver. L’ambizione è di aprire a una modalità assistenziale più leggera di una degenza e in grado di dare risposte puntuali e diversificate.”

Giada Lonati
Direttrice sociosanitaria VIDAS

Racconti Operatori

Come ricevere assistenza pediatrica in Day Hospice

La presa in carico del paziente ha come premessa essenziale il colloquio di accoglienza. In questa prima fase gli assistenti sociali dell’Unità Valutativa incontrano un genitore (o un’altra persona legata al paziente), per stabilire la natura dei bisogni clinico-assistenziali della persona malata.

A causa dell’emergenza Coronavirus i colloqui in sede sono momentaneamente sospesi, ma puoi contattarci per organizzare un colloquio telefonico, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 (solo il mercoledì fino alle 13.00).

Contattaci
back to top
Stai navigando con Internet Explorer, non tutte le funzionalità di questo sito vengono garantite su questo browser. Per navigare il sito in sicurezza ti consigliamo di usare Chrome, Safari o Firefox.