Ti serve assistenza sanitaria?
17.04.2013

Le mille vite e i tanti modi per dirsi addio

Condividi

“Così è la vita”, mai titolo più azzeccato. Il libro di Concita De Gregorio è un cammino tra ricordi di vita personale, film, libri, saggi, testimonianze in cui si parla di addii, dei tanti modi di dire addio. Una scrittura leggera, lieve, mai soffocante che sembra portare il lettore in una galleria di quadri, immagini di memorie che possono appartenere ad ognuno di noi.

La storia del carrubo l’ho imparata quando è passato un mese dalla morte di Elvira e allora i figli hanno riaperto le finestre delle case a lutto e ci hanno chiamati tutti – gli amici e i parenti – perché tornassimo al baglio di Marina di Ragusa. Per far rivivere la casa e l’amato giardino, per far passare il vento, perché potessimo raccontarci ciascuno la storia di lei, ché ognuno ne porta un tassello, per ricucire la trama dei ricordi e festeggiare la vita.

Un descrivere caldo e appassionato su come possono essere diversi i vissuti e i modi per dirsi addio. Addii detti a chi ci lascia per sempre, ma anche a chi parte per un viaggio, a un amore finito, alla casa della tua infanzia, agli oggetti di bambina, ai nostri sogni, alla giovinezza. Un aspetto quest’ultimo che l’autrice riprende più volte negli ultimi racconti, a sottolineare l’incapacità, frutto della nostra epoca, di vivere il passare degli anni sul nostro corpo come un fatto naturale.

Il volto di un vecchio racconta la sua vita: cosa è stato, cosa avrebbe potuto essere, quali occasioni ha colto e quali ha mancato, che ricordi, che rimorsi. Cancellarne i segni, fissare artificialmente sul corpo un eterno presente significa fermare la vita a un giorno e cancellare la storia. Ogni mattina identica, sempre uguale da capo. Il chirurgo, l’elisir di lunga vita, la pasticca dell’eterna giovinezza, l’età percepita. Un trucco. Se non c’è ieri né domani sul viso finirà per non esserci nella mente e nell’anima.

Un libro che celebra la vita a partire dalla morte con una visione laica e che non dimentica i bambini, protagonisti frequenti di tanti racconti e spesso interlocutori “dimenticati”. Parlare ai bambini anche della morte, chiudendo il cerchio, costituisce un fondamentale momento di crescita.

Buona lettura.

Scopri tutte le categorie di racconti VIDAS

Operatori
Scopri ora
Volontari
Scopri ora
Donatori
Scopri ora

Scopri tutte
le categorie
di racconti
VIDAS

Novità

La sezione novità è dedicata a te, per rimanere sempre al passo con ciò che succede in VIDAS: qui troverai tutti gli aggiornamenti sulle attività e le nuove possibilità per sostenerci, i prossimi eventi e le iniziative culturali in programma.
Scopri tutti gli articoli

Cultura

Un’intensa attività culturale affianca da sempre quella assistenziale: in questa sezione approfondirai la filosofia ispiratrice di VIDAS e aprirai la mente a una riflessione più ampia su tematiche esistenziali e sociali, sul vivere e sul morire.
Scopri tutti gli articoli
back to top