Ti serve assistenza sanitaria?
20 Novembre 2020

Biotestamento, come e perché redigere le DAT

Testo edito nella collana “Movimenti, idee, fenomeni” di Editrice Bibliografica, in libreria e in formato e-book

Condividi

Un manuale per esercitare consapevolmente i propri diritti

Ne sono autrici Giada Lonati e Barbara Rizzi, medici palliativisti e rispettivamente direttrice sociosanitaria e direttrice scientifica VIDAS

Il tema del fine vita è oggi di grande rilevanza e di drammatica attualità. Parlarne però non è semplice, specialmente in una società che, come la nostra, tende a rimuovere il concetto di morte e a confinarlo nella sfera dell’indicibile.

In Biotestamento – testo edito nella collana “Movimenti, idee, fenomeni” di Editrice Bibliografica, ora disponibile in libreria e in formato e-book – affrontano questo tema Giada Lonati e Barbara Rizzi, medici palliativisti, rispettivamente direttrice sociosanitaria e direttrice scientifica di VIDAS, associazione che dal 1982 offre assistenza ai malati terminali e a cui è destinato parte del ricavato delle vendite.

Grazie alla propria esperienza professionale, le autrici aiutano il lettore a sgomberare il campo da tanti equivoci sul fine vita e a fare chiarezza su argomenti talvolta controversi come cure palliative, morte medicalizzata, sedazione, eutanasia, suicidio assistito e DAT (disposizioni anticipate di trattamento), altrimenti note come biotestamento.

Ne esce una visione a tutto tondo su quanto realizzato dal punto di vista clinico, etico e giuridico nella definizione di modelli di cura in grado di mettere davvero al centro la persona malata e di garan­tirne la dignità sino all’ultimo momento di vita.

Gli otto capitoli che compongono il libro partono dai presupposti normativi nazionali e internazionali e, passando dall’analisi della legge in vigore nel nostro Paese, arrivano a trattare del consenso informato e delle ultime novità in tema di banca nazionale delle DAT. Ciò al fine di avvicinare il lettore a un argomento a lungo trascurato e guidarlo nella comprensione di come esercitare consapevolmente i propri diritti. Per questo è inoltre presente l’appendice “Redigere le DAT: indicazioni pratiche” con cui Lonati e Rizzi danno informazioni utili alla compilazione e all’utilizzo dello strumento biotestamento.

In questo libro – afferma Patrizia Borsellino, bioeticista e docente di Filosofia del diritto all’Università Bicocca che ha curato la prefazione – l’obiettivo di salvaguardare la dignità sino alla fine della vita è proposto da Giada Lonati e Barbara Rizzi senza mai perdere di vi­sta la propria esperienza nel contesto dell’assistenza. È proprio alla luce di questa che consegnano al lettore la consapevolezza delle difficoltà da superare per adeguare le prassi ai modelli, ma anche la ferma convinzione che la distanza possa essere colmata e che non vi siano alibi per non impegnarsi a farlo.

Info sul libro

Titolo: Biotestamento

Autori: Giada Lonati e Barbara Rizzi

Collana: “Movimenti, idee, fenomeni” – Editrice Bibliografica

Pagine: 168

Prezzo: € 9,90 E-book: € 5,99

I diritti d’autore derivanti dalla vendita saranno devoluti a sostenere VIDAS e i suoi progetti.

back to top