Ti serve assistenza sanitaria?
10 Febbraio 2020

Quando sei con me

Il fine vita raccontato in un docufilm dagli studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti

Condividi

Il fine vita raccontato dai giovani studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti in un docufilm realizzato in collaborazione con VIDAS.

Le storie di Paolo, Santa, Giuseppina e quelle di chi si prende cura di loro, lo scorrere del tempo e il senso di un’esistenza, che persiste anche quando la vita sta per finire. È quanto racconta in maniera diretta e commovente ma mai scontata Quando sei con me, docufilm realizzato dagli studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti in collaborazione con VIDAS, associazione che offre assistenza sociosanitaria ai malati inguaribili.

L’opera, diretta da Andrés Testa Herranz, sarà in sala lunedì 10 febbraio alle ore 21 al Cinema Mexico (via Savona 57), ingresso € 5,50.

Già selezionato al Filmmaker Festival 2019 all’interno del Concorso Prospettive dedicato alle opere realizzate da giovani autori, Quando sei con me è un documentario di osservazione girato con macchina a mano e luce naturale a Casa Vidas, la struttura che a Milano accoglie chi non può essere curato a domicilio. Un luogo in cui numerose persone, di età differenti, vengono accompagnate con competenza e dolcezza nei loro ultimi momenti.

Storie e testimonianze che si incrociano, attimi duri e drammatici ma anche frammenti di una quotidianità che a volte, nonostante il dolore della malattia, riesce a strappare qualche sorriso. Una narrazione corale, filtrata dall’occhio di un gruppo di giovani cineasti guidati da Tonino Curagi, che coinvolge tutti coloro che vivono l’hospice, dai pazienti ai familiari, dagli operatori sanitari ai volontari, e che ben trasmette l’insostituibile valore del “prendersi cura”.

Quando sei con me

Soggetto e ricerca: Carlo Knol, Andrea Saleri, Andrés Testa Herranz

Produzione: Francesco Tanzi e Letizia Zatti

Fotografia: Daniele Catenazzi, Gaetano Gagliaro, Teresa Gusso, Michele Ricciardelli

Suono: Vito De Mola, Emanuele Hall

Montaggio: Riccardo Pesare, Davide Vitola

Durata: 62’

back to top