Ti serve assistenza sanitaria?
07.05.2020  |  Donatori

Chi sono i beneficiari del tuo 5×1000 a VIDAS: la storia di Elena e Ilario

Condividi

Destinare il 5×1000 è una scelta che ciascuno di noi può fare, non costa nulla ma può contribuire ad aiutare concretamente chi è più in difficoltà. Per spiegare meglio come viene utilizzato il tuo contributo, oggi ti racconteremo chi sono i beneficiari del tuo 5×1000 a VIDAS, ossia le 1900 persone che ogni anno ricevono assistenza a domicilio, in day hospice e in degenza. Lo faremo attraverso la storia di Elena e Ilario, una coppia tenace e coraggiosa, che ha affrontato la malattia con dignità, grazie all’amore reciproco e alla nostra guida, sempre presente.

Elena e Ilario, due beneficiari del tuo 5x1000 a VIDAS

Chi abbiamo aiutato con il tuo 5×1000 nel 2019

Ogni anno il 5×1000 garantisce a VIDAS risorse che sfiorano il 15% delle entrate complessive dell’associazione. Risultati importanti che nel 2019 sono stati raggiunti grazie alla vicinanza di quasi 29mila contribuenti. Ma come abbiamo utilizzato queste risorse?

Una parte dei fondi ricevuti è stata già impiegata e continuerà a sostenere le attività assistenziali nel 2020 in tutti i nostri asset di intervento. In particolare, questi sono stati i beneficiari del 5×1000 nel 2019:

Ci sono poi altri tre campi di intervento che possono essere finanziati anche grazie al tuo aiuto concreto:

La storia di Elena e Ilario

VIDAS è stato un punto di riferimento importante per Elena durante la lunga malattia di suo marito Ilario:

“Ilario è entrato nel cuore di tutti, medici, infermieri, volontari. Per più di due anni è stato seguito dal servizio ambulatoriale del day hospice e solo quando le forze sono venute meno, hanno attivato per lui l’assistenza domiciliare”.

In VIDAS Ilario ha ricevuto momenti di vita vera, ha creato nuove amicizie nel corso delle attività del long day del giovedì, un appuntamento dove non si parlava di malattia.

“Tutti i giovedì i volontari del trasporto venivano a prenderci. Ilario voleva stare davanti perché gli faceva un po’ male la macchina. Il tragitto era divertente, anche qui ci si raccontava e si scherzava e si programmavano anche le gite. Ne abbiamo fatta qualcuna e, a volte, siamo anche andati a mangiare fuori la pizza. Abbiamo passato con i volontari tanti momenti, il Natale e le feste”.

All’inizio per Ilario era più semplice recarsi all’appuntamento del giovedì, poi con la progressione della malattia ha ricevuto da VIDAS gli ausili necessari per attrezzare la sua casa e per spostarsi:

“Ilario a causa del cortisone aveva raggiunto un peso importante ed era complicato anche aiutarlo a scendere con la sedia a rotelle lo scalino di casa. VIDAS ci ha dato una carrozzina speciale che ci ha permesso di superare anche questo ostacolo”.

Ilario ed Elena hanno affrontato tutto insieme, con coraggio e dignità fino alla fine. Grazie all’amore reciproco e alla nostra guida sempre presente. E solo grazie a chi ci sostiene, anche con il 5X1000, il supporto di VIDAS accanto a loro e a tutti i pazienti che hanno bisogno di assistenza può essere continuativo. Una presenza costante di tutti gli operatori e volontari modulando l’intervento e attivando tempestivamente il percorso di cura specifico per rispondere ai bisogni medici e sociali in cambiamento.

Come destinare il tuo 5×1000 a VIDAS

Donare il tuo 5×1000 a VIDAS non ti costa nulla ed è semplicissimo:

970 193 501 52

Per maggiori informazioni visita il sito: 5×1000.vidas.it

Scopri tutte le categorie di racconti VIDAS

Operatori
Scopri ora
Volontari
Scopri ora
Donatori
Scopri ora

Scopri tutte
le categorie
di racconti
VIDAS

Novità

La sezione novità è dedicata a te, per rimanere sempre al passo con ciò che succede in VIDAS: qui troverai tutti gli aggiornamenti sulle attività e le nuove possibilità per sostenerci, i prossimi eventi e le iniziative culturali in programma.
Scopri tutti gli articoli

Cultura

Un’intensa attività culturale affianca da sempre quella assistenziale: in questa sezione approfondirai la filosofia ispiratrice di VIDAS e aprirai la mente a una riflessione più ampia su tematiche esistenziali e sociali, sul vivere e sul morire.
Scopri tutti gli articoli
back to top
Stai navigando con Internet Explorer, non tutte le funzionalità di questo sito vengono garantite su questo browser. Per navigare il sito in sicurezza ti consigliamo di usare Chrome, Safari o Firefox.